Loading

Giornata Mondiale dei Poveri

La quarta Giornata Mondiale dei Poveri, che noi cristiani celebriamo domenica 15 novembre, ha come titolo “Tendi la mano al povero”.

Nel messaggio di Papa Francesco per questa occasione, tra i tanti spunti di riflessione, ci piace evidenziare il richiamo a noi cristiani, a livello individuale e comunitario, di assumerci la responsabilità di un impegno diretto a farci carico dei pesi dei più deboli come condizione di autenticità della fede che professiamo.

Si tratta in qualche modo “concentrare lo sguardo sull’essenziale e superare le barriere dell’indifferenza”.

Ecco quindi che da un lato siamo chiamati a una seria e approfondita riflessione per aderire alla proposta di vita fatta da Gesù per promuovere una società giusta e fraterna in cui ciascuno viva del necessario affinché nessuno sia nel bisogno.

Dall’altro lato occorrono gesti quotidiani che ci coinvolgano in esperienze di condivisione e solidarietà che, oltre a dare senso alla nostra vita rendendoci persone migliori, permettano di affrontare le situazioni di emergenza che sempre più sono sotto i nostri occhi.

In questa direzione va l’impegno che abbiamo assunto come ACLI di Ascoli Piceno con la partecipazione al progetto R.I.E.S.C.O. Marche (Reti Inclusive E Solidali per la Comunità) attraverso il quale, tra le varie attività di contrasto alla povertà, c’è quella di acquistare e distribuire pacchi di viveri per le famiglie bisognose del nostro territorio supportando alcuni soggetti del terzo settore che già sono in prima linea in questo ambito.